RC Auto

Il contratto di RCA permette di ottenere un risarcimento economico in caso di danni involontari causati a terzi mentre si è alla guida del proprio veicolo, siano essi lesioni o danni materiali. Ogni veicolo che circola su strada deve, per legge, essere coperto da un contratto di assicurazione, la Responsabilità Civile Autoveicoli (RCA).

Il premio assicurativo è la somma che chi ha sottoscritto una polizza paga per ottenere una copertura assicurativa. Questa somma è proporzionale all’entità del rischio che l’assicuratore si assume a copertura del risarcimento al verificarsi di un dato evento: ad esempio un danno alla propria auto, alla casa, alla persona.

Il pagamento del premio della polizza RCA viene generalmente effettuato una volta all'anno e il prezzo dell'assicurazione auto viene calcolato tenendo conto di una serie di fattori, come l’area geografica, la tipologia del veicolo da assicurare, l’età del contraente, il numero, e la frequenza degli incidenti e altro.

L’indennizzo è il risarcimento che la compagnia assicurativa deve corrispondere all’assicurato in caso di sinistro. Nel caso della garanzia RCA è il risarcimento al terzo danneggiato.

Il massimale è la cifra massima che può essere corrisposta dalla compagnia assicuratrice in caso di risarcimento danni.

In caso di sinistro, la franchigia è la parte del rimborso del danno che resta a carico del contraente, che quindi non verrà coperta dalla compagnia assicurativa. Questa cifra viene stabilita al momento della stipula del contratto e può consistere in un importo fisso oppure in una percentuale sulla somma assicurata.

Lo scoperto è la percentuale del danno che, in caso di sinistro, rimane sempre a carico dell’assicurato.

Ad esempio con uno scoperto del 10%, in caso di sinistro quantificato in 1000€, 100€ sarebbero a carico dell’assicurato e i restanti 900€ in carico alla compagnia.

Il sistema bonus/malus è il meccanismo di merito/demerito sul quale si basano la maggior parte delle polizze auto. Grazie a questo sistema, il pagamento del premio assicurativo per l’rc auto varia di anno in anno in base al comportamento più o meno virtuoso del contraente.

Se non si sono verificati sinistri l’automobilista viene promosso alla classe di merito più “bassa, quindi migliore”, mentre se si è responsabili di un incidente (dopo averne valutato l’effettiva colpa) si viene retrocessi alla classe più alta, subendo quindi un aumento del premio ed entrando a far parte della categoria Malus.

Sì. Con l’entrata in vigore della Legge Bersani del 2007 è possibile sottoscrivere un’assicurazione auto partendo dalla classe di merito di un veicolo già in nostro possesso o “ereditarla” da un nostro familiare convivente. Per i clienti privati è possibile ottenere la stessa classe di merito nell’ambito della stessa tipologia di veicoli: auto, moto, autocarro, ecc.

Si. Se l’assicurato decide di vendere o demolire il veicolo, la sua polizza auto mantiene la classe di merito.

È sufficiente che il nome del proprietario del nuovo veicolo sia lo stesso di quello vecchio e che dimostri di essersi disfatto del vecchio automezzo.

Per prima cosa è necessario sporgere denuncia di furto presso le autorità competenti e recarsi al P.R.A. (Pubblico Registro Automobilistico), dove verrà rilasciato il certificato di “perdita di possesso” dell’auto. Questo documento permette di avere l’esenzione dal pagamento della tassa automobilistica.

In seguito si dovrà fare comunicazione alla compagnia con cui si è stipulato l’assicurazione auto con la copia autenticata della denuncia e l'estratto della cronologia del P.R.A.

Se il contratto di assicurazione comprende anche la garanzia furto, la compagnia assicurativa provvederà al rimborso totale o parziale, dell’auto e/o degli oggetti in essa contenuti. Ad esempio con la garanzia Furto di Nuova Protezione Auto, la polizza auto di AXA, il contraente è tutelato non solo in caso di furto del veicolo ma anche dei dispositivi di serie a bordo come navigatori satellitari o impianti stereo. La porzione di premio pagato e non goduto relativo alla garanzia RCA viene rimborsato al netto delle imposte già versate.

Altre Domande

Il risarcimento diretto è una procedura di rimborso di sinistro in vigore dal 1° Febbraio 2007, che permette all'assicurato che si ritiene parte danneggiata e non responsabile in tutto o in parte del sinistro di rivolgersi direttamente alla propria Compagnia Assicurativa al fine di snellire e velocizzare la procedura per il risarcimento dei danni subiti al proprio veicolo ed alla persona del conducente del veicolo assicurato.

Le rammentiamo che il risarcimento diretto, ai sensi dell’art. 149 Codice delle Assicurazioni private (DECRETO LEGISLATIVO 7 settembre 2005, n. 209 e successive modificazioni) può essere applicato in presenza dei seguenti e determinati requisiti:

  • che il sinistro si sia verificato soltanto tra due veicoli (esclusi i ciclomotori non targati, le macchine agricole e i tram)
  • che entrambi i veicoli coinvolti siano identificati, immatricolati in Italia (sono compresi Repubblica di San Marino e Città del Vaticano) e con una polizza assicurativa in essere. Che nel sinistro vi sia stato urto fra i due veicoli interessati.

La Compagnia risarcisce direttamente:

  • I danni subiti dal tuo veicolo
  • I danni subiti  alle cose trasportate di tua proprietà, quale persona assicurata e/o del conducente.

Il risarcimento diretto si applica anche nel caso in cui il conducente del veicolo assicurato abbia subito delle lesioni. Queste devono  essere considerate lievi, ovvero non devono superare la soglie del 9% di permanente invalidità.

Il Risarcimento Diretto non può essere applicato quando:

  • Nell’incidente sono coinvolti più di due veicoli a motore;
  • Non c’è stato un urto diretto tra i due veicoli (cioè se i mezzi non sono venuti a contatto);
  • Non c’è stato un urto con il veicolo del responsabile dell’incidente;
  • Il sinistro non è avvenuto in Italia;
  • Non è stato possibile identificare il veicolo responsabile;
  • Un veicolo coinvolto ha targa estera;
  • L’urto è avvenuto tramite un rimorchio non agganciato alla motrice.

In questi casi è necessario chiedere alla compagnia della controparte il risarcimento dei danni.

A partire dalla data di apertura della richiesta, le tempistiche per il risarcimento sono:

  • 30 giorni in presenza di constatazione amichevole debitamente compilata e firmata da entrambi i conducenti coinvolti nell'incidente;
  • 60 giorni in caso di soli danni a cose o al veicolo ed in assenza di constatazione amichevole compilata e firmata da entrambi i conducenti coinvolti nell'incidente;
  • 90 giorni in presenza di lesioni fisiche.

La richiesta di risarcimento danni deve indicare:

  • il nominativo del soggetto che ha diritto al risarcimento;
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili (per non meno di cinque giorni non festivi) per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno;
  • Le circostanze nelle quali è avvenuto il sinistro;
  • la dinamica dell’incidente;
  • il codice fiscale del danneggiato (o dei soggetti che hanno diritto al risarcimento);
  • l’età, l’attività e il reddito del danneggiato;
  • l’entità delle lesioni subite;
  • l’attestazione medica che dimostri l’avvenuta guarigione;
  • una dichiarazione attestante che il danneggiato non ha diritto ad alcuna prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie (come ad esempio l’INAIL) oppure una dichiarazione che specifici di quali prestazioni il danneggiato può beneficiare;
  • lo stato di famiglia della vittima in caso di incidente mortale.
  • In ogni caso è sempre opportuno specificare:
  • se sono intervenute delle autorità di pubblica sicurezza e se hanno redatto un verbale (eventualmente sanzionando uno dei conducenti);
  • se sono intervenuti dei medici o dei sanitari, indicando a quale struttura sanitaria appartenevano.

Se hai avuto un sinistro Malattia, ti invitiamo a contattare il nostro Contact Center al numero 011 7425663.

Per servizi di Assistenza e di Tutela Legale, puoi contattare rispettivamente i numeri 06 42115745 e 06 42115789.

Seguendo  questi piccoli passi  la pratica sarà registrata nella tua casella personale del portale AXA MPS.

1) Inserisci  ogni dato utile a rendere più agevole, e perciò più veloce, l'evasione della richiesta e in particolare ti preghiamo di inserire i seguenti dati necessari per la gestione della pratica:

  • Nazionalità e targa del veicolo estero
  • Tipo (autovettura, autocarro, autoarticolato, moto, ecc.)
  • Marca e modello del veicolo straniero, se disponibile
  • Cognome, nome e indirizzo del proprietario del veicolo estero
  • Cognome, nome e indirizzo del conducente del veicolo estero
  • Nome della compagnia di assicurazione del veicolo estero
  • Estremi dell'autorità eventualmente intervenuta dopo l'incidente (Polizia Stradale, Carabinieri, Polizia Municipale, ecc.)
  • Copia della constatazione amichevole d'incidente (modulo CID), se disponibile
  • Copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero, se disponibile

2) A questo punto descrivi sinteticamente nello spazio apposito la dinamica dell’evento che ha provocato il danno al suo veicolo/motoveicolo provocato da un urto con veicolo/i immatricolato/i all’estero;

3) Qualora tu abbia ragione affinchè tu possa recuperare i danni al tuo veicolo, alla persona del conducente e dei trasportati è necessario inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento a: UCI-Ufficio Centrale Italiano - Corso Sempione, 39 - 20145 MILANO (uci@pec.ucimi.it).

Qualora tu abbia subito un danno Auto  che sia avvenuto all’estero e con veicolo immatricolato all’estero ti preghiamo di volere inserire negli appositi spazi previsti i dati relativi al tuo sinistro e di compilare i menù a tendina proposti  dal sistema. Le seguenti informazioni elencano la procedura necessaria per l’apertura della tua pratica di sinistro, pochi passi per aprire on line la tua pratica di gestione sinistro:

In caso di incidente avvenuto in un paese diverso da quello italiano appartenente al sistema CARTA VERDE con un veicolo di nazionalità straniera immatricolato ed assicurato in uno Stato dello Spazio Economico Europeo,  per richiedere il risarcimento  dei danni subiti sarà possibile attraverso una delle seguenti modalità:

1) Inviare un fax al numero 06/85796270 o in alternativa

2) Inviare un messaggio e-mail all'indirizzo richieste.centro@consap.it o Posta Elettronica Certificata (PEC): centroinformazioni@pec.consap.it  o in alternativa inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento al Centro di informazione Italiano presso la CONSAP S.p.A Via Yser, 14- 00198 Roma (RM).

3) nella richiesta devono essere indicati tutti gli elementi utili per risalire ai soggetti implicati:

  • data e nazione di accadimento del sinistro
  • estremi dei veicoli coinvolti
  • targa e nazionalità del veicolo responsabile del sinistro
  • tipologia e modello del veicolo responsabile
  • impresa di assicurazione del veicolo responsabile del sinistro, se nota. 

4) A questo punto Il Centro di Informazione Italiano presso CONSAP provvederà ad individuare l'assicuratore estero del veicolo responsabile comunicando il rappresentante per la liquidazione nominato in Italia dall'impresa di assicurazione del responsabile del sinistro.

5) Se l'assicuratore estero, o il mandatario per la liquidazione dei sinistri nominato in Italia, entro tre mesi dalla richiesta di risarcimento non hanno fornito una risposta motivata a tale richiesta, potrai, secondo apposita procedura, rivolgerti  all'Organismo di Indennizzo Italiano indirizzando la richiesta di risarcimento danni - corredata di tutta la documentazione relativa al sinistro - esclusivamente a: CONSAP - Gestione F.G.V.S.  Servizio Organismo di Indennizzo Via Yser, 14 00198 – Roma Fax: 06/85796334


La richiesta di risarcimento potrà essere inviata a mezzo telefax o a mezzo raccomandata a/r utilizzando preferibilmente i moduli che potrai trovare al seguente indirizzo: http://www.consap.it/fondi-e-attivita/mondo-assicurativo/organismo-di-indennizzo-italiano/procedure-e-modulistica
In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre telefonare al nostro Contact Center.

 

In caso di incidente avvenuto in un paese diverso da quello italiano appartenente al sistema CARTA VERDE con un veicolo di nazionalità straniera immatricolato ed assicurato in uno Stato dello Spazio Economico Europeo,  per richiedere il risarcimento  dei danni subiti sarà possibile attraverso una delle seguenti modalità:

1) Inviare un fax al numero 06/85796270 o in alternativa

2) Inviare un messaggio e-mail all'indirizzo richieste.centro@consap.it o Posta Elettronica Certificata (PEC): centroinformazioni@pec.consap.it  o in alternativa inviare una  lettera raccomandata con avviso di ricevimento al Centro di informazione Italiano presso la CONSAP S.p.A Via Yser, 14- 00198 Roma (RM).

3) nella richiesta devono essere indicati tutti gli elementi utili per risalire ai soggetti implicati:

  • data e nazione di accadimento del sinistro
  • estremi dei veicoli coinvolti
  • targa e nazionalità del veicolo responsabile del sinistro
  • tipologia e modello del veicolo responsabile
  • impresa di assicurazione del veicolo responsabile del sinistro, se nota. 

4) A questo punto Il Centro di Informazione Italiano presso CONSAP provvederà ad individuare l'assicuratore estero del veicolo responsabile comunicando il rappresentante per la liquidazione nominato in Italia dall'impresa di assicurazione del responsabile del sinistro.

5) Se l'assicuratore estero, o il mandatario per la liquidazione dei sinistri nominato in Italia, entro tre mesi dalla richiesta di risarcimento non hanno fornito una risposta motivata a tale richiesta, potrai, secondo apposita procedura, rivolgerti  all'Organismo di Indennizzo Italiano indirizzando la richiesta di risarcimento danni - corredata di tutta la documentazione relativa al sinistro - esclusivamente a: CONSAP - Gestione F.G.V.S.  Servizio Organismo di Indennizzo Via Yser, 14 00198 – Roma Fax: 06/85796334.

La richiesta di risarcimento potrà essere inviata a mezzo telefax o a mezzo raccomandata a/r utilizzando preferibilmente i moduli che potrai trovare al seguente indirizzo: http://www.consap.it/fondi-e-attivita/mondo-assicurativo/organismo-di-indennizzo-italiano/procedure-e-modulistica
In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre telefonare al nostro Contact Center.

In caso di incidente avvenuto in uno stato non appartenente al sistema Carta Verde per richiedere il risarcimento dei danni subiti occorrerà rivolgersi direttamente al responsabile civile/o al suo assicuratore.
In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre telefonare al nostro Contact Center.

In caso di incidente avvenuto in uno Stato straniero che ha coinvolto unicamente un veicolo o più veicoli immatricolati ed assicurati in Italia  per richiedere il risarcimento danni è necessario e sufficiente inviare lettera raccomandata con ricevuta di ritorno al responsabile del sinistro ed al Suo assicuratore italiano.
La richiesta di risarcimento danni deve indicare

  • il nominativo del soggetto che ha diritto al risarcimento;
  • il luogo, i giorni e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili (per non meno di cinque giorni non festivi) per l'ispezione diretta ad accertare l'entità del danno;
  • le circostanze nelle quali è avvenuto il sinistro;
  • la dinamica dell’incidente;
  • il codice fiscale del danneggiato (o dei soggetti che hanno diritto al risarcimento);
  • l’età, l’attività e il reddito del danneggiato;
  • l’entità delle lesioni subite;
  • l’attestazione medica che dimostri l’avvenuta guarigione;
  • una dichiarazione attestante che il danneggiato non ha diritto ad alcuna prestazione da parte di istituti che gestiscono assicurazioni sociali obbligatorie (come ad esempio l’INAIL) oppure una dichiarazione che specifici di quali prestazioni il danneggiato può beneficiare;
  • lo stato di famiglia della vittima in caso di incidente mortale.

In ogni caso è sempre opportuno specificare:

  • se sono intervenute delle autorità di pubblica sicurezza e se hanno redatto un verbale (eventualmente sanzionando uno dei conducenti);
  • se sono intervenuti dei medici o dei sanitari, indicando a quale struttura sanitaria appartenevano.

In ogni caso per questa tipologia di sinistro potrai sempre telefonare al nostro Contact Center.

La garanzia prevede la copertura relativa al danneggiamento dei cristalli (parabrezza, lunotto posteriore e cristalli laterali) dovuto a rottura/danneggiamento degli stessi  per cause accidentali o per fatto di terzi.
Per rendere più veloce e facile la liquidazione dell’indennizzo ti consigliamo di rivolgerti ai riparatori autorizzati CARGLASS o GLASSDRIVE, convenzionati con la nostra società, attraverso i quali potrai facilmente denunciare l’evento e riparare il danno SENZA l’applicazione della franchigia/scoperto prevista dal contratto.
Qualora invece decidessi di non avvalerti di un riparatore convenzionato, presa visione della documentazione inviata e valutata l’operatività della garanzia, provvederemo ad istruire la pratica ed alla sua liquidazione entro 15 giorni dalla data della perizia definitiva o dell’accordo amichevole eventualmente  raggiunto.
Potrai rivolgersi inoltre ad una delle Carrozzerie convenzionate AXA MPS che offrono servizi aggiuntivi per una immediata e veloce riparazione del veicolo con assoluta priorità per i clienti AXA MPS.
Per questa garanzia potrai anche rivolgerti al Contact Center. 

La garanzia Eventi Naturali è una copertura che riguarda i danni materiali subiti dal mezzo assicurato nei casi di grandine, uragano, bufera, tempesta, vento e cose da esso trascinate, tromba d'aria, quando la violenza che caratterizza detti eventi atmosferici sia riscontrata su una pluralità di enti, assicurati o non; la garanzia opera anche in caso di danno conseguenti alla fuoriuscita di corsi d'acqua, di laghi e bacini idrici, da inondazioni, da allagamenti, da valanghe e slavine, da pressione della neve (esclusa la caduta di neve o ghiaccio dai tetti, cornicioni, balconate e simili), da franamento o cedimento del terreno, da caduta di pietre e di alberi purché in conseguenza di eventi sopra indicati.

La garanzia Incendio è una copertura che riguarda i danni materiali e diretti subiti dal veicolo assicurato a seguito incendio, azione del fulmine, esplosione o scoppio del serbatoio di carburante destinato al funzionamento del motore o dell'impianto di alimentazione.
Sono inclusi nella copertura anche  eventuali optional e audio-fono-visivi se assicurati.
Sono esclusi dalla garanzia i cassoni scarrabili e non sono compresi nella copertura assicurativa i danni causati da semplici bruciature che non siano seguite da incendio, nonché‚ i danni agli impianti elettrici dovuti a fenomeno elettrico comunque manifestatosi e non seguiti da incendio.

La garanzia Tutela Legale è una copertura aggiuntiva che andrà a coprire tutte le spese legali nei limiti del massimale relative a qualsiasi tipologia di controversia possa nascere.
La garanzia di tutela legale fornisce l'assistenza legale ed il rimborso delle spese per la difesa penale, se l'assicurato viene chiamato in giudizio per lesioni o per omicidio colposo a seguito di un incidente automobilistico. Sono coperte anche le spese causate da liti relative alla riparazione dei danni alla vettura, le spese per l'istanza di dissequestro del veicolo e per il ricorso contro il ritiro della patente.
Per attivare la garanzia Tutela Legale la invitiamo a telefonare al nostro Contact Center.

La Garanzia Furto è una copertura che riguarda i danni materiali e diretti causati al veicolo assicurato  a seguito di  furto (consumato o tentato) e rapina, compresi i danni prodotti nell'esecuzione o in conseguenza del furto o rapina in presenza di manomissione o scasso. Sono inclusi nella copertura anche eventuali optional e audio-fono-visivi se assicurati. La copertura è  estesa anche ai danni subiti dal veicolo durante la circolazione abusiva dello stesso successiva al furto o alla rapina ma conseguenti ad eventuale collisione, urto, ribaltamento o uscita di strada. Sono esclusi dalla garanzia i cassoni scarrabili ed i danni provocati al veicolo assicurato al fine di perpetrare il furto o la rapina di beni non assicurati.
La Garanzia Atti Vandalici copre i danni materiali e diretti arrecati al veicolo assicurato in occasione dei seguenti eventi :
Atti Vandalici: danneggiamento, deturpamento o imbrattamento volontario del mezzo per mero scopo di distruzione commesso da terzi e con qualsiasi mezzo (ad eccezione dei danni riconducibili alla circolazione del veicolo).
Eventi Socio Politici: tumulti popolari, scioperi, sommosse, atti di terrorismo o di sabotaggio.

La polizza Infortuni Conducente è una garanzia accessoria che permette di ricevere un risarcimento economico nel caso di danni fisici subiti dal conducente del veicolo descritto in polizza in conseguenza della circolazione dello stesso.
La garanzia è operante per gli infortuni che l’Assicurato subisca. La polizza Infortuni Conducente è una garanzia accessoria che permette di ricevere un risarcimento economico nel caso di danni fisici subiti dal conducente del veicolo descritto in polizza in conseguenza della circolazione dello stesso:

  • durante la messa in moto del veicolo;
  • nel tentativo di salvataggio del veicolo e/o dei suoi passeggeri;
  • in caso di caduta in acqua del veicolo:
  • nel salire e nel discendere dal posto o dalla cabina di guida dell’automezzo;
  • a terra durante lo svolgimento delle operazioni strettamente necessarie per la ripresa della marcia in caso di fermo forzato del veicolo dovuto a guasto od avaria durante la circolazione;
  • a terra nel tentativo di segnalare ai conducenti di altri veicoli sopraggiunti una situazione di pericolo venutasi a creare in caso di incidente o di fermo forzato del veicolo

Nell’ambito dell’operatività della garanzia sono ricompresi anche: imperizia, imprudenza o negligenza grave; aggressioni, atti di terrorismo o tumulti popolari a condizione che l’Assicurato non vi abbia preso parte attiva; atti di temerarietà soltanto se compiuti per dovere di solidarietà o per legittima difesa; gli infortuni sofferti in stato di malore od incoscienza; l’asfissia non dipendente da malattia; l’annegamento il congelamento la folgorazione; i colpi di sole o di calore o di freddo; le lesioni determinate da sforzi ad esclusione di infarti, ernie e rotture dei tendini.

Dopo aver denunciato un sinistro potrai avere informazioni aggiuntive:

  • Registrandoti alla tua Area Riservata Cliente e accendendo alla specifica sezione "Sinistri"                
  • Contatta il nostro Call Center per aggiornamenti.